Coscienza Svizzera
Coscienza Svizzera - Gruppo di studio e di informazione
Coscienza Svizzera - Gruppo di studio e di informazione

Ritorna

Volume

In movimento nonostante il lockdown

L'esperienza svizzera del Covid-19

 

A cura di Oscar Mazzoleni e Sergio Rossi
Con testi di: Maria Caiata-Zufferey, Luca Crivelli, Rosita Fibbi, Rahel Freiburghaus, Spartaco Greppi, Christian Marazzi, Sean Mueller, Marco Marcacci, Oscar Mazzoleni, Remigio Ratti, Sergio Rossi, Roman Rudel, Adrian Vatter.

Studiosi di varie discipline umanistiche (sociologi, economisti, politologi, geografi, storici), di cui una maggioranza attivi professionalmente nella Svizzera italiana e di chiara fama, presentano un bilancio della situazione in alcuni settori significativi della vita collettiva (sanità, lavoro, famiglia, economia, finanza, ambiente, trasporti, migrazioni, federalismo e rapporti Ticino-Berna). Ogni capitolo costituisce un contributo originale al tema.

Oscar Mazzoleni è professore titolare di scienze politiche e direttore dell’Osservatorio della vita politica regionale all’Università di Losanna.
Sergio Rossi è professore ordinario di macroeconomia e politica monetaria all’Università di Friburgo.

 

Quanto accaduto fra il 2020 e il 2021, nell’insieme dei paesi del mondo, Svizzera compresa, ha sconvolto le abitudini di milioni di persone e ha mietuto innumerevoli vittime. La principale risposta alla pandemia Covid-19 si espressa in misure volte ad indebolire una mobilità che ciascuno di noi dava fino a quel momento per scontata. Ciò non ha però comportato, almeno in Svizzera, un’interruzione complessiva delle attività umane. Ad oltre un anno e mezzo dallo scoppio della più importante pandemia dell’ultimo secolo, questo libro offre un primo bilancio di come il Paese abbia affrontato le sfide sanitarie, sociali, lavorative, economiche, migratorie e politico-istituzionali. Sociologi, economisti, politologi e storici forniscono una lettura circonstanziata di quanto accaduto nei vari settori, mostrando come, nonostante, le molte chiusure forzate e i confinamenti, la società si sia adattata e sia andata avanti.
Anzi, senza l’attività e il movimento di migliaia di persone i molti ambiti (anzitutto dentro gli ospedali) non si sarebbe potuto attuare le misure atte a ridurre la mobilità. È su questa tensione, che comporta notevoli risvolti sociali, economici e politici, che il libro vuole far riflettere.

 

Collana «Le Sfide della Svizzera» 208 pagine 15 x 22 cm Fr. 20.– / EUR 16.50

ISBN: 978-88-8281-580-6

In collaborazione con il Gruppo di studio e di informazione Coscienza Svizzera

Autori: